Sloweb – piccola guida all’uso consapevole del web

Sono davvero lieto di annunciare l’uscita del libro: “Sloweb, piccola guida all’uso consapevole del web”, pubblicato da Golem Edizioni, a cura di Pietro Jarre e del sottoscritto.

Io e Pietro ci siamo conosciuti a un pitch day presso SocialFare e da quel giorno abbiamo iniziato a collaborare al progetto eMemory e insieme abbiamo ideato e fondato Sloweb.

Il libro sarà disponibile nelle librerie e negli store digitali a partire dal 31 marzo, ma è già possibile prenotarlo su AmazonLibreria Universitaria e altre librerie online.

Il testo contiene i contributi di Guido AvigdorJacopo MeleCarlo BlenginoPaolo JarreGiovanna Giordano e Pietro Calorio.

La premessa è stata firmata da Enrico Deaglio, che ringraziamo con affetto e stima.

Sulla sezione Eventi del sito Sloweb, sono segnalate alcune occasioni in cui sarà possibile conoscere gli autori e approfondire le tematiche affrontate dal libro. Tra queste, sono felice di citare l’evento che si terrà al Circolo dei Lettori in data 17 maggio, dalle 18 alle 20.

La quarta di copertina del libro Sloweb

Nel mondo del web 2.0, dei social network, delle chat istantanee, dei selfie e del cloud di massa, sembra sempre più chiaro che la rete ha perso buona parte dei valori positivi che in principio voleva rappresentare, diventando un luogo di mercato, dove chi sta comprando ogni tanto è conscio di quel che sta facendo, ogni tanto no. E sempre si vende, inconsapevole. Un bosco, un luogo malfamato, pieno di borseggiatori e impostori, in cui spesso ci vengono offerte gratuite distrazioni in cambio dei nostri dati comportamentali, dei nostri profili e interessi, così da cedere i nostri dati personali e i dati di navigazione agli inserzionisti di tutto, condizionando giorno per giorno la nostra vita. È nostro dovere far sì che la tecnologia sia al servizio del benessere dell’uomo, essere attenti a non cacciarci in una condizione di moderna oligarchia digitale, secondo la quale l’uomo è al servizio di (poche e spesso chiuse) tecnologie private e quindi di multinazionali, che hanno come unico fine quello di massimizzare i profitti per pochi. Se torniamo a esercitare il diritto di gestire il nostro tempo, di riflettere, e di scegliere e agire in base alle nostre scelte e non in base alle strategie di qualche ufficio marketing, abbiamo una grande opportunità da cogliere. Non è troppo tardi, non è affatto presto.

Federico e Pietro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...